Il ruolo della Scuola Supplementare Italiana a Singapore e la collaborazione con IWG

Finalmente le vacanze estive sono arrivate: tempo di festeggiamenti, di divertimenti, di riunioni di famiglia e di ritorno in Italia per la maggior parte dei nostri ragazzi.

Da questo momento in poi, per tutta l’estate I giovani potranno finalmente conversare in italiano con amici, cugini, parenti e nonni e dimostrare a tutti loro che malgrado Singapore sia lontana dall’Italia e dall’Europa, quali studenti della SCUOLA SUPPLEMENTARE DI SINGAPORE mantengono viva la propria cultura e lingua.

E’ ben risaputo che la Scuola Italiana di Singapore ha un ruolo preciso ed ineguagliabile. Offrire a questi giovani ragazzi un filo conduttore, una motivazione e una passione per mantenere viva la conoscenza della propria lingua madre. https://www.scuolaitaliana.sg

Mentre mi accingo a scegliere I libri da adottare per il prossimo anno scolastico, mi soffermo a leggere alcuni temi scritti dai nostri studenti e alunni. Temi bellissimi in cui si celebra la bellezza della lingua italiana, la semplicita’ e l’eleganza di questa lingua straordinaria e l’elogio ai nostri poeti, scrittori ed educatori.

Rileggendo questi temi ritorno indietro nel tempo e ripenso a tutti coloro che hanno partecipato , studiato e collaborato nella nostra scuola.

Ho visto passare generazioni di studenti che ora vivono sparsi per tutto il mondo e portano con se’ il ricordo lontano di Singapore. La Scuola e’ sempre stata un nucleo piccolo e quasi familiare per tutte le famiglie italiane. Io iniziai ad insegnare nella scuola nel 1995. A quel tempo avevamo pochi bambini, forse 38/40. La nostra Coordinatrice Edda, era una Signora ammirevole e molto saggia. Adorava tutte noi insegnanti e tutti I bambini, li capiva, li guidava, insegnava loro con tanta pazienza e amore. Dovevamo seguire I programmi ministeriali e quindi potevamo scegliere libri che si usavano sia in Italia nelle nostre scuole paritarie oppure libri dall’Australia, dove l’italiano era la seconda lingua piu’ insegnata nelle scuole dopo l’inglese.

Dopo due anni venni nominata Coordinatrice della Scuola ed accettai con gran piacere. Decisi di mantenere sia la posizione di insegnante e sia la posizione di Coordinatrice. Gia’ alla fine degli anni 90” , molte famiglie italiane si trasferivano a Singapore per Lavoro. Nel giro di due anni abbiamo visto aumentare il numero degli studenti, da 38 a 58. Iniziammo a raggiungere il numero di 7 classi per gli alunni Italiani e due classi per gli alunni di L2 (seconda Lingua). Il gruppo delle insegnanti cominciava ad essere numeroso e per questo introdussi anche brevi workshop per le nuove insegnanti. Sono sempre stata del parere che una scuola ha successo solo se le insegnanti adorano il loro Lavoro e motivano I ragazzi a studiare ed imparare. Tutte le nostre insegnanti riconoscono l’importanza di una Scuola che offra programmi innovativi ed aggiornati secondo il passo dei tempi che cambiano.

Per questo il gruppo insegnanti e’ sempre attivo in ricerche, studi e acquisizione di Diplomi e Masters che possano ampliare le loro conoscenze e possano aiutarle nella Didattica annuale.

All’inizio di ogni nuovo anno scolastico mi pongo sempre gli obiettivi che hanno fatto di questa scuola , un successo. Quest’anno abbiamo terminato l’anno scolastico con 140 studenti.

La Scuola Italiana qui a Singapore e’ l’unica scuola che si definisce SCUOLA DI UNA COMUNITA’ ITALIANA. E’ una Scuola che unisce le Famiglie, che unisce gli studenti ,che crea coesione ed arricchimento tra I nostril giovani, in pratica e’ una Scuola che contribuisce ad instillare un senso di appartenenza e di identita’ Italiane.

E’ una Scuola che mette al Centro dei propri progetti l’alunno , rispettandone le esigenze.

E’ una Scuola che crea condivisione ed interesse tra bambini e giovani.

Tutto questo e’ possibile solo con l’aiuto di famiglie, di genitori , di un gruppo insegnanti e di un buon Comitato. Rimango sempre del parere che dobbiamo credere in quello che facciamo e dobbiamo farlo con fervore , passione e pazienza.

Siamo fortunate ad avere ricevuto per molti anni (a partire dal 1978/80) il supporto dell’Italian Women’s Group.

Il IWG in tutti questi anni ci ha offerto una piattaforma dove fare pubblicita’ per la scuola e ci ha offerto fondi per acquistare libri e supportare progetti scolastici. Sono certa, la nostra scuola raggiungera’ un alto numero di iscritti e certamente siamo orgogliosi di avere sempre l’ITALIAN WOMENS’ GROUP come collaboratore in questo lungo viaggio.

DOTT.SSA GIUSEPPINA PRAVATO

COORDINATRICE DIDATTICA

2017-07-07T19:21:35+00:00